phonephone +39 0423 497763

Cutting Trading International – Industria 4.0

Con “industria 4.0” si intende un futuro stato dell’industria caratterizzato da una accurata digitalizzazione dei flussi economici e produttivi. Richiede l’integrazione orizzontale, ad ogni step del processo produttivo, dell’’interazione con le macchine. Nel mondo globale interconnesso dell’industria 4.0 le macchine interagiscono anche tra loro.

Il Boston Consulting Group ha identificato i 9 “fondamenti” tecnologici su cui si basa l’Industria 4.0:

Robot autonomi. Da tempo utilizzati per affrontare compiti complessi, i robot sono ormai in grado di fornire una gamma sempre più ampia di servizi, diventando al tempo stesso sempre più autonomi, flessibili e cooperativi. Interagiscono tra loro e lavorano in sicurezza con gli esseri umani. In futuro, saranno in grado di apprendere e imparare comportamenti.

Simulazione. Si diffonderà l’utilizzo della simulazione 3D per lo sviluppo del prodotto, dei materiali e dei processi di produzione. Sfrutterà dati in tempo reale per rispecchiare il mondo fisico in un modello virtuale che includerà macchine, prodotti e persone. Gli operatori saranno in grado di testare ed ottimizzare le impostazioni della macchina anche prima dell’avvio della produzione, riducendo così i tempi e migliorando la produttività.

Integrazione di sistema orizzontale e verticale. Oggi, i sistemi d’informazione non sono completamente integrati. Le aziende non sono sempre connesse con i loro fornitori e clienti. Anche all’interno della stessa azienda, i vari reparti sono spesso separati e divisi gli uni dagli altri. Con l’avvento dell’industria 4.0, le aziende saranno connesse sia al loro interno, tra i vari reparti, sia con i clienti e fornitori, in un’ottica di interconnessione totale.

Industrial Internet of thing. Un numero sempre maggiore di macchinari è connesso direttamente alla rete tramite l’utilizzo di protocolli standard. Grazie all’estensione di internet al mondo delle “cose” e degli “oggetti”, l’analisi e il processo decisionale saranno attività sempre più decentralizzate, favorendo invece risposte in tempo reale.

Cybersecurity. I giorni dei sistemi di gestione chiusi e non connessi sono finiti. I protocolli di connettività e di comunicazione sono ormai la norma. Proteggere i sistemi di informazione e le linee di produzione dalle minacce alla criminalità informatica sta diventando un problema cruciale. Saranno utilizzati sistemi di gestione dell’identità e di accesso sempre più sofisticati e affidabili per fornire comunicazioni sicure e affidabili.

Il Cloud. I processi operativi dell’industria 4.0 richiedono maggiore condivisione dei dati tra siti e aziende. Le prestazioni delle tecnologie cloud saranno migliorate, raggiungendo tempi di risposta di soli millisecondi. Ciò promuoverà lo sviluppo di un numero sempre maggiore di sistemi di esecuzione di produzione (MES) basati su dati di macchina memorizzati in cloud.

Produzione e prototipazione 3D. Le aziende hanno appena iniziato ad adottare la stampa 3D per la prototipazione e la produzione di unità. Con l’industria 4.0, queste tecnologie saranno scelte per le loro prestazioni molto elevate nella produzione di piccoli lotti di prodotti personalizzati. I sistemi decentrati ridurranno i costi di trasporto e di gestione delle scorte.

Realtà aumentata. La realtà aumentata è ancora una tecnologia giovane, ma sarà presto in grado di aprire nuove possibilità in diversi cambi. Ad esempio, nei processi decisionali e nel controllo dei flussi di lavoro.

Big data e analytics. Ci sono ancora massicci set di dati non utilizzati nel mondo industriale. La loro analisi ottimizzerà la qualità della produzione. Anche qui, l’obiettivo è quello di aumentare la rapidità e la capacità dei processi decisionali.

Super e iper ammortamento per l’Industria 4.0

In Italia, per incentivare per incentivare gli investimenti privati in tecnologie, la legge di bilancio 2017 ha definito un iperammortamento del 250% per gli investimenti in beni materiali nuovi, dispositivi e tecnologie abilitanti la trasformazione in chiave 4.0.

Tale agevolazione, riconosce alle imprese che effettuano investimenti in beni nuovi finalizzati a favorire processi di trasformazione tecnologica/digitale, di incrementare, ai fini fiscali, il costo di acquisizione del bene del 150%. Ciò si traduce nella possibilità per le aziende di beneficiare di un ammortamento del 250% (100+150) della spesa effettuata.

L’incremento del 150% del costo di acquisizione riguarda gli investimenti effettuati dal 01.01.2017 al 31.12.2017 ovvero al 30.06.2018 se l’ordine è effettuato nel 2017 e sono stati pagati acconti per il 20% del costo di acquisizione.

Il taglio automatico HI Raptor 2.5 consente l’accesso all’iperammortamento. Scopri come aderire.